VIDEOSORVEGLIANZA NEI LUOGHI DI LAVORO

LA VIDEOSORVEGLIANZA NEI LUOGHI DI LAVORO: PRIVACY E AUTORIZZAZIONI

Secondo l’Articolo 4 della Legge 300/70 dello Statuto dei Lavoratori, è vietato installare impianti audiovisivi o apparecchiatura di controllo a distanza dell’attività lavorativa in mancanza di un accordo preventivo con le Rappresentanze Sindacali. Il Datore di Lavoro è obbligato a richiedere una specifica Autorizzazione fornita dalla Direzione Provinciale del Lavoro, che dovrà svolgere un sopralluogo nell’area soggetta a impianti audiovisivi per verificarne la compatibilità con l’Articolo 4 – Legge 300/70.

Sicurezza Tirelli vi seguirà durante tutto il percorso d’installazione dell’impianto di videosorveglianza, sin dalla progettazione della stessa fino alle richieste di autorizzazione, tramite un supporto professionale e completo di tutta la procedura.

Prima dell’istallazione delle telecamere, è necessario presentare al DPL i seguenti documenti:

  • L’istanza di autorizzazione compilata e firmata (2 copie);
  • L’accordo firmato dai dipendenti per l’installazione impianto di videosorveglianza (2 copie);
  • La planimetria dei locali (2 copie);
  • Le schede tecniche dell’impianto di videosorveglianza contenente le indicazioni tecniche dell’installazione;
  • 2 marche da bollo.

Progettazione impianto videosorveglianza

Sicurezza Tirelli progetterà insieme con voi un impianto di sorveglianza adatto alle vostre esigenze.

Cosa bisogna fare per legittimare l’uso di un impianto di videosorveglianza?

Le aziende fino a 15 dipendenti che desiderano installare un sistema di videosorveglianza dovranno richiedere l’apposita autorizzazione prima di procedere all’istallazione dell’impianto.
Secondo l’Articolo 4 – Legge 300/70 il Datore di Lavoro dovrà richiedere la documentazione all’organo competente della Direzione Territoriale del Lavoro, che fornirà in seguito all’analisi della documentazione fornita, un provvedimento di autorizzazione e le condizioni d’utilizzo del sistema, vincolante per il Datore di Lavoro.
Per le aziende con oltre 15 dipendenti, saranno obbligate anch’esse a richiedere la documentazione necessaria, attraverso accordi sindacali per l’utilizzo di impianti di videosorveglianza.
Le aziende prive di lavoratori dipendenti, hanno l’unico obbligo di informativa come previsto dall’Articolo 13 del D.Lgs N° 196/2003.

Come si progetta un impianto di videosorveglianza?

Dopo aver ottenuto le autorizzazioni necessarie, avverrà il sopralluogo che sarà fondamentale per analizzare le eventuali criticità della struttura e che serviranno a progettare l’impianto di videosorveglianza. Saranno analizzati i rischi possibili in base all’esigenza del luogo d’istallazione, con un livello di protezione prescelto per ogni struttura.
L’istallazione non altererà le strutture già presenti, tale da essere il più discreto possibile.

L’impianto di videosorveglianza sarà progettato seguendo le prescrizioni fornite dal Garante per la Protezione dei dati personali in ambito Privacy, che impone alle aziende di adempiere l’obbligo di informare ed esporre un avviso che riporti gli elementi dell’Articolo 13 del Codice Privacy, e di incaricare i soggetti che saranno addetti alla revisione delle immagini.

Il personale dovrà essere informato della presenza delle telecamere di videosorveglianza.

Installazione impianto di videosorveglianza

Gli impianti installati da Sicurezza Tirelli sono progettati nel rispetto delle normative vigenti in materia di Privacy e delle esigenze del cliente che ne fa richiesta.
Gli impianti con videoregistrazione a circuito chiuso hanno la funzione di registrare le immagini 24 ore su 24. Il sistema sarà in grado di mantenere in memoria le immagini per 24 o 48 ore.

Richiedi un preventivo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta preventivo per il seguente servizio di Audit Aziendale

Il tuo messaggio

Ti interessano i servizi di Sicurezza Tirelli? Che aspetti?

CONTATTACI