addetto emergenza rischio basso

Aggiornamento addetto emergenza (rischio basso)

La normativa a cui fare riferimento per la compilazione del piano periodico di aggiornamento delle competenze e delle qualifiche degli addetti alle emergenze è sotteso dall’Articolo 37 Comma 9 del Decreto legislativo 81/2008, che indica alcuni riferimenti precisi relativi alla formazione che tali figure devono ricevere per poter svolgere in maniera realmente efficace la loro attività.
In particolare, la Legge afferma che tutti gli incaricati alla prevenzione e alla vigilanza della sicurezza e, in generale, al servizio antincendio, sono responsabili delle pratiche di evacuazione, di salvataggio, di primo soccorso e, in generale di provvedere con efficienza alla gestione di ogni emergenza che si verifichi all’interno dell’ambiente di lavoro sottoposto alla loro vigilanza.

Per quanto concerne le attività classificate come ‘’A Basso Rischio’’, il corso di aggiornamento degli operatori addetti alla sicurezza consta in una periodica lezione di circa due ore incentrata sull’argomento relativo alle nuove disposizioni in materia di sicurezza e sull’uso dei principali dispositivi antincendio.
Naturalmente, l’evoluzione tecnica che determina il continuo aggiornamento delle tecniche e degli strumenti di salvataggio impone agli operatori del settore la necessità di aggiornarsi in maniera costante.

Cosa si intende per rischio basso?

Come accennato, la necessità di commisurare i piani di sicurezza e di prevenzione alla specificità di ogni azienda ha imposto la necessità di dare forma ad una classificazione delle attività: si intendono a rischio basso tutte le unità produttive e commerciali nelle quali non si è soliti all’impiego di materiali infiammabili e nelle quali non esistano condizioni in grado di facilitare l’eventuale propagazione di un rogo.

Metodologia didattica per l’aggiornamento addetto emergenza

Per svolgere l’incarico di addetto alla prevenzione e alla sicurezza antincendio all’interno di una realtà aziendale è opportuno sottoporsi allo studio mirato di tutte le problematiche e dei comportamenti da tenere in caso di emergenza.
Proprio per questo motivo, per candidarsi ad una posizione di questo genere è necessario, come richiesto a tal proposito dalla Legge Italiana, il superamento di un corso che educhi il candidato a riconoscere le situazioni di pericolo, a prevenirle e a fronteggiarle mediante l’applicazione delle misure di azione generali e di quelle riportate nel piano di prevenzione dell’azienda.
In genere il corso si conclude con una prova pratica durante la quale il candidato può mettere in pratica, sul campo, tutti i principi appresi durante le lezioni.
Alla fine di queste, a coloro i quali si siano dimostrati in possesso dei requisiti richiesti dalla Legge per lo svolgimento del ruolo di addetto al servizio antincendio, viene rilasciato un attestato che abilita alla professione.

Obblighi e sanzione per l’inadempimento all’aggiornamento

Per le aziende sprovviste di un addetto antincendio che soddisfi i requisiti di legge sono previste gravi sanzioni pecuniarie.

Segui il corso

Aggiornamento

80,00

  • Durata: 2 ore
  •  Validità:
  • Figura professionale: addetto

Richiedi informazioni sul corso

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta informazioni per il seguente corso di Sicurezza sul Lavoro

Il tuo messaggio