coordinatore della sicurezza

Coordinatore della Sicurezza: requisiti e mansioni

La figura del Coordinatore della Sicurezza fa capo ad un incarico professionale di enorme rilievo, che risulta giornalmente fondamentale ai fini della sicurezza dei professionisti che ogni giorno prestano la loro opera all’interno di cantieri mobili e temporanei.
L’obbligo di nominare un responsabile che si occupi di coordinare tutte le misure di sicurezza da attuarsi all’interno di un ambiente di lavoro fa capo a tre testi di legge di grande importanza: il Decreto Legislativo 626 del 1994, il 494 del 1996 ed il più recente Testo Unico sulla Sicurezza 81, entrato in vigore nel corso del 2008. Quest’ultimo, in particolare, rappresenta la colonna portante dell’attuale ordinamento in materia di sicurezza sul lavoro.

La figura del coordinatore occupa, di fatto, una posizione di intermediario tra i committenti ed i progettisti, fungendo da indispensabile trait d’union per la pianificazione di tutte le misure di sicurezza da attuarsi all’interno di un cantiere per la protezione e la sicurezza di tutti i responsabili ed i dipendenti delle aziende che in tale ambiente di lavoro operano. Gli incarichi ai quali il Coordinatore è demandato determinano una gamma di mansioni piuttosto ampia che, anche per questo motivo, può essere divisa a due professionisti differenti, ossia il Coordinatore per la Sicurezza in Fase di Costruzione e il Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione.

Quanti intendano ricoprire questo genere di incarico sono tenuti a svolgere un corso di abilitazione atto a fornire la preparazione teorica e pratica necessaria ad operare e ad essere in possesso di una gamma di competenze tecniche e culturali consona all’importanza del ruolo e degli incarichi da svolgere: fanno parte dei requisiti minimi previsti dall’Articolo 98 del Decreto Legislativo 81/2008 anche la Laurea in Scienze Agrarie, Ingegneria, Architettura o Scienze Forestali ed il Diploma di Geometra, Perito Agrario, Industriale o Agrotecnico.

Contenuti del corso per Coordinatore della sicurezza

Il Corso per l’acquisizione della qualifica di Coordinatore della Sicurezza si svolge nell’arco temporale di 120 ore, articolandosi in una serie di lezioni a loro volta suddivise in quattro moduli differenti: il primo riguarda l’assetto giuridico e le particolari normative specifiche che è obbligatorio conoscere per poter esercitare la professione. In questo contesto si apprendono le disposizioni attualmente in vigore, le sanzioni previste per il mancato rispetto delle norme di sicurezza e le procedure di ispezione.
Il Modulo Tecnico sui rischi Specifici educa i partecipanti al corso alle procedure di Organizzazione di un cantiere, fornendo insegnamenti specifici sugli obblighi ai quali il Coordinatore è sottoposto, sulla natura dei documenti ai quali fare riferimento, sulle manovre di primo soccorso e sulle norme di corretto utilizzo dei DPI e della segnaletica di sicurezza.
Il terzo modulo, di tipo Metodologico/Organizzativo spiega ai professionisti come sviluppare e coordinare il piano di sicurezza e di prevenzione e come attuare le manovre previste dal Piano in maniera efficace.
L’ultima sezione di insegnamenti è quella più pratica e include simulazioni, esempi ed esercitazioni di stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento.

Attestato di frequenza

La partecipazione al corso, con relativo superamento del test finale, da diritto all’acquisizione dell’attestato abilitante alla professione di Coordinatore della Sicurezza con validità quinquennale.

Segui il corso

Rilascio

 600,00

  • Durata: 120 ore
  •  Validità: 5 anni
  • Figura professionale: coordinatore della sicurezza

Richiedi informazioni sul corso

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta informazioni per il seguente corso per Professionisti

Il tuo messaggio