Consulenza sul processo di pulizia e sanificazione

Processo di pulizia e sanificazione delle aree di lavoro

Operazione fondamentale per garantire le condizioni minime di sicurezza in grado di tutelare la salute di quanti prestano la loro opera all’interno di qualsiasi ambiente di lavoro, la sanificazione è un processo di operazioni che, mediante l’uso di appositi detergenti, elimina o riduce il numero di agenti batterici contaminanti presenti all’interno del sito.

Da un’attenta osservazione di tutte le norme previste per la sanificazione di un’area di lavoro passa anche il miglioramento del microclima all’interno dell’ambiente aziendale: da tutto ciò deriva un perfezionamento delle condizioni di lavoro, che determina, come evidente conseguenza, un più alto livello di sicurezza e un generale incremento dei valori di rendimento medio e di operatività dei dipendenti.

La normativa di riferimento alla quale sono sottese anche le principali disposizioni in materia di pulizia e di sanificazione di ambienti di lavoro fa capo al Decreto Legislativo 81/2008, che dispone anche quali siano le principali procedure alle quali fare riferimento per fornire a tutti i fruitori della struttura di lavoro la garanzia di operare in un contesto dotato di uno standard igienico adeguato.

Quali sono le linee guida per una corretta sanificazione?

Una corretta sanificazione si fonda, in linea di massima, su quattro passaggi fondamentali:

  • Rimozione meccanica di tutto lo sporco superficiale e non;
  • Lavaggio approfondito con una dose adeguata di acqua;
  • Detersione con adeguati saponi industriali che soddisfino le norme vigenti in materia;
  • Risciacquo approfondito ed eliminazione totale di ogni traccia di detergente.

Attorno all’ultima delle quattro fasi descritte si impernia uno degli aspetti fondamentali dell’intera opera di sanificazione di un ambiente di lavoro: il risciacquo, infatti, deve essere svolto in maniera particolarmente attenta e scrupolosa. Al contrario di quanto il senso comune ritiene vero, infatti, l’azione di acqua e sapone non è autonomamente sufficiente alla riduzione della carica infettante e all’eliminazione concreta dei batteri.

Quali sono i rischi di una mancata sanificazione?

I rischi potenzialmente derivanti da un’inadeguata o da un’assente sanificazione di un ambiente di lavoro sono piuttosto eterogenei: l’esistenza e l’enorme diffusione di allergie strettamente connesse alle presenza nell’aria di agenti batterici rappresenta già di per sé una causa di rischio notevole per l’incolumità di quanti svolgono il loro lavoro in un ambiente non sanificato. Nei casi peggiori, le conseguenze possono condurre addirittura ad insufficienze respiratorie o a sfoghi allergici di varia entità.

Richiedi un preventivo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta preventivo per

Il tuo messaggio