Progettazione verifica stabilità ponteggi metallici

Cosa bisogna sapere sulla Progettazione, Verifica e Stabilità dei Ponteggi Metallici

Esiste una normativa dettagliata che impone le linee guida alle quali bisogna attenersi per la progettazione, la verifica e la stabilità dei ponteggi metallici in uso presso i cantieri temporanei e mobili.
A tal proposito, la legge italiana dispone che l’installazione di una struttura metallica temporanea, atta allo svolgimento e alla semplificazione di lavori edili, debba essere approvata da apposita autorizzazione Ministeriale. Al rispetto delle normative in atto sono naturalmente tenuti anche tutti coloro i quali, in qualità di azienda specializzata, operino nel settore relativo alla costruzione e alla commercializzazione di ponteggi metallici. In questo caso, tali dispositivi sono sottoposti a verifiche empiriche relative alla loro stabilità e alla resistenza dei materiali che ne costituiscono la struttura. L’autorizzazione è soggetta ad un rinnovo periodico (generalmente ogni 10 anni), atto a verificare l’adeguatezza dell’impalcatura in funzione del progresso tecnico maturato nel settore.

In base alle caratteristiche tecniche del ponteggio, naturalmente, è necessario seguire una diversa prassi di verifica. L’articolo 133 Comma 1, a riguardo, sostiene la necessità, per i ponteggi aventi un’altezza superiore ai 20 metri, di scaturire da progetti che comprendano uno specifico calcolo di resistenza e di stabilità ed un disegno esecutivo.

Esistono in generale tre diverse tipologie di ponteggi: quello a telaio prefabbricato è costituito da due montanti verticali collegati da un traverso saldato, mentre quello tubolare risulta costituito da una serie di traversi uniti tra loro da appositi raccordi metallici. Da un sistema ibrido tra i due appena descritti nasce invece il ponteggio multidirezionale, diffusosi a partire dagli anni ’90 e in grado di unire la versatilità del sistema a tubi e raccordi con la semplicità dei ponteggi a telaio prefabbricato.

A cosa serve il software per il calcolo dei ponteggi?

Per procedere alla corretta installazione e al giusto impiego dei ponteggi metallici è utile sfruttare le potenzialità offerte dagli appositi software attualmente in commercio.
Mediante l’impiego di questi programmi, infatti, è possibile procedere rapidamente ed in maniera piuttosto efficace al calcolo di resistenza e stabilità, ma anche progettare da zero il ponteggio più adatto ad ogni specifica necessità.
La maggior parte dei software è in grado di gestire automaticamente il passaggio dal disegno esecutivo al calcolo, evidenziando al contempo eventuali incongruenze di carattere progettuale.
Spesso è inoltre possibile ottenere con semplicità un calcolo analitico di tutti i sistemi anticaduta utilizzati, precisi schemi di montaggio e smontaggio e la verifica esatta di particolari tecnici relativi alla messa a terra, alla collocazione della segnaletica e alla capacità della struttura di sopportare carichi e sovraccarichi.

Quali dati da inserire nel software per il calcolo ponteggi?

La versatilità dei moderni software consente di inserire con facilità tutti i dati e le caratteristiche fornite dalla ditta costruttrice, i riferimenti relativi a carichi agenti, a montanti e parasassi, a parapetto e controventature e al complesso di basette, ancoraggi e tavolame.

Richiedi un preventivo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta preventivo per il seguente servizio di Sicurezza Cantieri

Il tuo messaggio