Planimetrie d'esodo per ogni locale

Elaborazione planimetrie d'esodo relative ad ogni locale

Elemento fondamentale per garantire ai dipendenti e ai visitatori di qualsiasi struttura aperta al pubblico o deputata allo svolgimento di prestazioni lavorative, il Piano d’Emergenza rappresenta il programma di riferimento relativo alle procedure da applicarsi in tutte le circostanze quali incendi, inondazioni, esplosioni, fughe di gas, terremoti ed altro.
Naturalmente, il piano deve contenere, in ottemperanza all’Articolo 3, Comma 2 del Decreto Ministeriale del 10/03/1998, che rende tale misura obbligatoria, una serie di indicazioni ben precise relative alle misure di sicurezza preventive e non da adottarsi per far fronte ad uno stato di emergenza.

Negli ambienti di lavoro di dimensioni medio-grandi, il piano di emergenza deve includere anche le planimetrie dei locali, indicando di conseguenza quali siano le aree più soggette al pericolo, le vie d’esodo, il tipo e l’ubicazione dei dispositivi antincendio, il tipo di sistemi d’allarme e la loro collocazione.

Generalmente il Piano di Emergenza deve essere costituito da due parti fondamentali: di queste, la prima raccoglie un’approfondita descrizione dell’ambiente di lavoro, che deve comprendere precise indicazioni relative anche al tipo di attività svolta, al numero massimo di persone che possono essere presenti all’interno della struttura e ai responsabili addetti all’attuazione del piano. Sono inoltre da allegarsi a questa sezione piante, planimetrie e informazioni sulle attività svolte all’interno dell’edificio in grado di generare rischi per la sicurezza.

La seconda parte del Piano include generalmente una distinta di tutte le procedure da attuare nel caso in cui si verifichi un’emergenza. In particolare, è necessario evidenziare quali modalità d’allarme e primo intervento attuare, indicare l’esatta collocazione dei dispositivi antincendio ed il luogo in cui è possibile operare il distacco delle alimentazioni e la messa in sicurezza dei macchinari.

In questa seconda sezione del documento devono inoltre essere riportate le misure di assistenza da praticare per il soccorso di persone diversamente abili.

Richiedi un preventivo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta preventivo per

Il tuo messaggio