movimentazione manuale carichi

La valutazione dei rischi relativi alla movimentazione manuale dei carichi

In base a quanto riportato dall’Articolo 167 del Decreto Legislativo 81/08, per ‘’Atti di movimentazione manuale dei carichi’’ si intendono tutte le operazioni si sostegno e di trasporto svolte da uno o più lavoratori, compresi il sollevamento, la deposizione, lo spostamento e la traslazione di carichi che, anche a causa della loro particolare conformazione ergonomica, possano essere causa di patologie da sovraccarico biomeccanico, in maniera particolare per la sezione dorso-lombare del corpo umano.

A questo proposito, tutti i potenziali rischi per la salute dell’uomo devono essere valutati non solo in rapporto alle operazioni di sollevamento dei carichi, ma anche in funzione del traino e della spinta degli stessi, soprattutto nel caso in cui i lavoratori fossero chiamati alla reiterazione quotidiana di queste operazioni.

I fattori di rischio lavorativo che contribuiscono in talune circostanze a rappresentare una minaccia anche piuttosto seria per l’incolumità dei dipendenti chiamati a svolgere le operazioni di movimentazione dei carichi sono i seguenti:

  • spazio libero insufficiente
  • pavimentazione irregolare
  • pavimento o punti di appoggio instabili
  • manipolazione di oggetti troppo ingombranti
  • manipolazione di oggetti mal collocati
  • manipolazione di oggetti aventi una conformazione consistenza pericolosa
  • mancanza di supporti adeguati
  • sbalzi di temperatura
  • microclima sfavorevole
  • circolazione dell’aria
  • vibrazioni
  • scuotimenti
  • flussi
  • caratteristiche particolari dei mezzi meccanici impiegati
  • interazioni nel processo di lavoro
  • situazioni di sovraccarico e sottocarico
  • insufficiente cadenza dei turni
  • eccessiva parcellizzazione
  • sistema carente di informazioni specifiche sul lavoro
  • carenza di formazione
  •  inidoneità temporanea o permanente
  • carico di lavoro adeguato, ma costrittivo nei tempi
  • carenza degli strumenti

Come avviene la valutazione dei rischi relativi alla Movimentazione manuale dei carichi

Bisogna legalmente attenersi ad alcuni specifici riferimenti affinchè le caratteristiche proprie del carico non interferiscano oltremodo con la necessità di garantire il massimo livello di sicurezza per l’incolumità dei professionisti che prestano il loro lavoro.

In particolare, è necessario provvedere a fare in modo che i carichi non abbiano un peso eccessivo e che quindi, più precisamente, essi abbiano sempre un peso inferiore ai 30 Kg per gli uomini e di 20 Kg al massimo per le donne.

Il carico deve rispettare un livello di ergonomia sufficiente a facilitare la presa e lo spostamento e deve essere collocato in una posizione tale da non ostacolare la sua movimentazione o da pregiudicarne l’equilibrio.

Richiedi un preventivo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta preventivo per il seguente servizio di Valutazione Rischi

Il tuo messaggio