rischio incendio

Come avviene la valutazione rischio incendio?

Il tema relativo alle misure da adottare per prevenire e fronteggiare il rischio connesso all’innescarsi di un incendio all’interno di un ambiente di lavoro è piuttosto ampio ed eterogeneo. A determinare questo fattore di rischio, infatti, non contribuisce la sola specificità dell’attività svolta o dei materiali impiegati per lo svolgimento di un lavoro all’interno di un determinato ambiente, ma anche un’ampia gamma di parametri, spesso imponderabili, che scaturisce da situazioni mutevoli e del tutto casuali.
Le disposizioni di legge relative alla valutazione del rischio d’incendio sottendono al D. Lgs. 81/08 e prevedono il periodico controllo del sito di lavoro e dei dispositivi di sicurezza antincendio atto a garantire il più alto livello di sicurezza possibile per i lavoratori e per gli ospiti della struttura.

La messa in sicurezza dell’ambiente di lavoro e l’elaborazione di un piano di sicurezza antincendio efficace passa quindi anche dall’osservazione di tutte le norme vigenti in materia, che permettono il verificarsi di tutte le condizioni necessarie a garantire la possibilità di pronto intervento. La presenza di estintori in piena efficienza, di un numero sufficiente di uscite di sicurezza e di apposite valvole di sfogo per lo smaltimento dei fumi tossici rappresentano infatti uno strumento fondamentale prima ancora della creazione di una squadra di emergenza.

Classificazione rischio incendio: come viene classificata l’azienda?

Naturalmente, a determinare un primo livello di classificazione che differenzi in maniera tangibile il livello di pericolosità di un ambiente di lavoro rispetto ad un altro, contribuisce significativamente la presenza nel sito di materiali in grado di favorire la comparsa di un incendio o di alimentare il rogo. Dunque, un ambiente di lavoro nel quale si opera con materiale combustibile o infiammabile o con macchinari che richiedono abbondante uso di carburant, sarà esposto ad un tasso di rischio decisamente superiore rispetto ad un sito nel quale non si impiegano sostanze di tal genere.

Come deve essere redatto il documento

L’elaborazione della Valutazione del Rischio Incendio è un documento da riferirsi a tutti gli ambienti lavorativi: in esso è necessario indicare, in funzione dei materiali e delle attrezzature impiegati nel sito, oltre che delle specifiche attività in esso svolte, una stima del livello di probabilità che un evento critico di carattere incendiario possa verificarsi, quali danni possa recare alla struttura e alle persone in essa operanti, e quali provvedimenti sia necessario adottare per la prevenzione e l’eventuale risoluzione di questa circostanza.

Richiedi un preventivo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Richiesta preventivo per il seguente servizio di Valutazione Rischi

Il tuo messaggio